facebtwityoutubeinstrss3

 

sagraprosciutto
Si risponde alla drammatica crisi di vendite dei libri con le sagre di paese, condannandosi con questa parcellizzazione alla marginalità. La promozione della lettura mediante fiere e festival nel nostro Paese è ostaggio della logica dei campanili, con la politica locale che si contende i finanziamenti governativi o regionali o privati”. Nessuna visione d’insieme, nessuna strategia comune, nessun “vero” interesse a far crescere il numero dei lettori.

posta

Per info scrivi a:
scrivi

Per contattare Antonietta D'Introno scrivi a:
Antonietta D'Introno